I disturbi da discontrollo degli impulsi sono caratterizzati dall’incapacità del soggetto a resistere a un impulso o a una tentazione impellente. Tale spinta induce il soggetto alla realizzazione di azioni, talvolta potenzialmente pericolose per se stesso o gli altri, le quali sono precedute da una sensazione di crescente tensione ed eccitazione. Caratteristica centrale di tali disturbi è la difficoltà nella regolazione delle emozioni e del comportamento. In particolare, il Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD) è un disturbo del comportamento caratterizzato da impulsività, iperattività e difficoltà di concentrazione, che colpisce il 3-5% dei bambini in età scolare con un significativo impatto a livello di rendimento scolastico e della qualità della vita. Protocolli di neurofeedback tesi a incrementare l’attività del ritmo sensorimotorio e a ridurre l’attività theta in zona frontocentrale hanno dimostrato di contribuire alla riduzione dell'impulsività/iperattività, all'aumento della stabilità dell'umore, all'aumento dell'attenzione e concentrazione e al miglioramento nella performance scolastica e nella qualità della vita del bambino.

 

I disturbi neuro-psicologici sono caratterizzati da deficit cognitivi e alterazioni sul piano emotivo-motivazionale e comportamentale provocati da un danno cerebrale a varia eziologia (ad es., vascolare, traumatica o degenerativa). Tra le cause più comuni di disturbi neuro-psicologici si annoverano gli ictus cerebrali e i traumi cranici, i quali possono comportare dei deficit a livello attentivo e mnestico, nonchè irritabilità, apatia o abulia e comportamenti impulsivi e aggressivi.
Anche in questi casi, i protocolli di neurofeedback tesi a incrementare l'attività beta e/o a ridurre l’attività theta nella sede della lesione o del danno cerebrale hanno dimostrato di contribuire a migliorare la performance cognitiva, la capacità di regolazione emozionale e le disfunzioni comportamentali dei pazienti con disturbi neuro-psicologici.

 

 

Neurofeedback

Addestrare il cervello

Neurofeedback - Addestrare il cervello.p
Documento Adobe Acrobat 381.7 KB

Corsi

20 Aprile 2018

 

IL NEUROFEEDBACK
IN AMBITO PSICOPATOLOGICO E NEUROPSICOLOGICO