Interventi Cognitivo – Comportamentali: Le procedure di Biofeedback e Neurofeedback possono essere integrate con interventi di tipo cognitivo-comportamentale.

La Terapia Cognitivo- Comportamentale (TCC) è finalizzata a modificare pensieri ed emozioni disfunzionali, oltre che i comportamenti disadattivi. Si articola secondo una struttura ben definita, di breve durata e orientata al presente. La sua efficacia è dimostrata nel trattamento di diversi disturbi: l’ansia, gli attacchi di panico, il disturbo ossessivo-compulsivo, le fobie ma anche forme dolorose, insonnia, disturbi psicofisiologici.

 

 

Interventi di regolazione attentiva ed emozionale

Le persone che soffrono di disturbi d’ansia e di depressione tendono inconsapevolmente a prestare attenzione in modo selettivo a oggetti o situazioni legati alle loro paure e preoccupazioni. Questa tendenza favorisce lo sviluppo e il mantenimento del disturbo. Recenti ricerche hanno mostrato che è possibile ri-orientare l’attenzione, distogliendola dalla focalizzazione su stimoli spiacevoli, attraverso training strutturati. Analogamente, tramite opportuni training, è possibile apprendere a modulare le proprie reazioni emozionali sia a livello soggettivo che comportamentale e somatico, con il fine ultimo di ottenere un maggior equilibrio affettivo e una maggiore capacità di affrontare situazioni spiacevoli. Questi interventi possono essere anche applicati in fase preventiva o per incidere su difficoltà transitorie.

Neurofeedback

Addestrare il cervello

Neurofeedback - Addestrare il cervello.p
Documento Adobe Acrobat 381.7 KB

Corsi

 

 

 

23 Giugno 2017

 

BIOFEEDBACK CORSO BASE

 

 

24 Giugno 2017

 

NEUROFEEDBACK:
L’INTERVENTO E LA RIABILITAZIONE IN NEUROLOGIA, NEUROPSICOLOGIA e SINDROMI DA DISCONTROLLO